24 aprile, Disillusione e Resistenza

Nell’ambito del Festival Resistente, la Fondazione propone un percorso che parte da Bianciardi e il suo “Aprire il fuoco” e culmina con la discussione del romanzo di Graziano Mantiloni, “Bandito!”. 

Con l’autore, a parlarne saranno Massimiliano Marcucci e Stefano Adami, lunedì 24 aprile, alle ore 17, al Cassero. 

Bianciardi e il suo ultimo romanzo distopico, con le Cinque Giornate di Milano collocate un secolo dopo, la disillusione risorgimentale che diventa disillusione partigiana. 
“Bandito!” è la storia romanzata di Aroldo Colombini, partigiano originario di Arcidosso, anch’egli disilluso dalla piega che la storia prese dopo il ’45; nonostante ciò, ha raccontato all’autore la sua storia perché “i giovani d’oggi sappiano quanti sacrifici è costata la libertà e la democrazia, perché ne abbiano cura ogni giorno, senza mai darla per scontata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *