Appuntamenti alla Bianciardi: sei titoli per sei incontri

Un autunno ricco di appuntamenti quello proposto dalla Fondazione Bianciardi, nella sua nuova sede in via Adda 32 a Grosseto: sei titoli, declinati in altrettanti incontri, che accompagneranno il pubblico, ogni due settimane, fino a dicembre.

“Desideriamo intercettare una fascia di persone, molto più estesa di quanto uno sguardo velocemente critico possa giudicare – spiega la direttrice Lucia Matergi -: è un servizio alla città, ma ancora più certamente all’opera di Luciano Bianciardi, che merita di essere conosciuta e apprezzata più diffusamente e con maggiore approfondimento in una comunità di cui egli rappresenta la figura intellettuale più significativa del nostro tempo.”
Si inizia il 3 ottobre con “L’occhio di Bianciardi sull’opera di Giovanni Fattori” a cura di Lucia Matergi, per poi proseguire, il 17 ottobre, con “Bianciardi e Cassola in Le migliori gioventù. Periferici e sessualità nella narrativa italiana del dopoguerra” con l’autore Luca Danti, a cura di Riccardo Castellana. Il 31 ottobre sarà la volta di Bilenchi, Buzzati, Landolfi e il racconto breve a cura di David la Mantia mentre il 14 novembre sarà proposto “Cinema e letteratura – Incursioni tra Bianciardi, Cassola e i nostri giorni” a cura di Fabio Canessa. Il 28 novembre, invece, verrà proposto “Genesi” con l’autore Guido Tonelli, a cura di Giuseppe Corlito. Gli appuntamenti si concluderanno il 12 dicembre con “L’infinito”di Leopardi, ovvero l’avventura del tradurre poesia con Antonio Prete, a cura di Riccardo Castellana.
“Saranno momenti di incontro accoglienti e aperti – commenta il presidente Massimiliano Marcucci -, in cui poter conciliare un’offerta culturale apprezzabile con il piacere di trovarsi, scambiare valutazioni, valorizzare il più possibile gli apporti dei presenti senza comunque perdere di vista l’obiettivo di mantenere alto il profilo qualitativo della situazione.” Tutti gli appuntamenti, ad ingresso gratuito, sono ospitati della nuova sede dalla Fondazione che offre, grazie alle più moderne tecnologie, un connubio perfetto tra studio e ricerca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *