7 aprile, Bianciardi, il calcio e Aldo Agroppi

Sabato 7 aprile, dalle ore 17, presso il nuovo spazio polifunzionale della cooperativa Uscita di Sicurezza, L’Abbricico, in Via del Terminillo, 31 (Grosseto), si terrà la presentazione del libro di Aldo Agroppi “Non so parlare sottovoce. Una vita in contropiede (tra parole e pallone)”. Editore Cairo, 2017.

Ne parleranno con l’autore Fabio Canessa, giornalista e componente della Fondazione Luciano Bianciardi e Lorenzo Falconi, giornalista di Radiosportiva. 

Bianciardi, tifoso della Fiorentina, scrisse molto di calcio; la corrispondenza con i lettori del Guerin Sportivo, diretto da Gianni Brera, tenuta da Bianciardi dal 1969 al 1971, è ora raccolta nel libro “Il fuorigioco mi sta antipatico” (edito da Stampa Alternativa, poi da Excogita). 

Nel rubrica del Guerino, a partire dal calcio, Bianciardi parla senza peli sulla lingua della società del suo tempo; analogamente Agroppi, nel libro che presenteremo, senza alcuna remora, parla del calcio che fu e di quello di oggi, quel calcio che rimane una metafora illuminante della società italiana. 

Come dice Gian Paolo Ormezzano, “Aldo rivisita, rovista, sfrucuglia, insulta, insinua, palleggia, stoppa e rilancia, dribbla, sbeffeggia, lucida, opacizza tutto un mondo, quello del calcio: ed essendo il calcio metafora della vita, opera sul mondo tout court. Aldo è tutto da leggere, da suggerire, da metabolizzare”. 

LOCANDINA NON SO PARLARE SOTTOVOCE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *