Politica, immagini, letture in aprile e maggio

Politica – immagini – letture: questo il titolo del programma di iniziative che l’Istituto Gramsci Gr e la Fondazione L. Bianciardi si accingono a proporre alla città. 

Un progetto culturale intenso e vario, costruito su puntate e affondi che tendono a indagare la realtà, quella solo apparentemente lontana dei sistemi teorici, e quella più direttamente circostante, per verificare quanto esse siano reciprocamente necessarie, una sorta di antidoto contro le attrattive del nonsense come unica chiave interpretativa del mondo. 

Il sodalizio tra i due soggetti culturali, afferma Lucia Matergi, presidente dell’Istituto Gramsci Gr, è ormai collaudato attraverso una serie di progettazioni comuni, sempre molto seguite dai grossetani, e anche quest’anno ritrova nella presentazione di libri una formula congeniale alle due proprie vocazioni, politica e letteraria. 

Si parte con due nomi prestigiosi, conferma Massimiliano Marcucci Presidente della Fondazione L. Bianciardi, provenienti dal mondo universitario e al tempo stesso noti a più largo campo come intellettuali interpreti del nostro tempo, Michele Prospero, docente di filosofia del diritto alla Sapienza, e Romano Luperini, noto studioso e critico letterario, che presenteranno rispettivamente il saggio Il pensiero politico in Gramsci e il romanzo La rancura. 

Seguiranno incontri e letture sui luoghi informali della politica, sui media e comunicazione, sulla democrazia, per finire con il fenomeno del leaderismo europeo e mondiale.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *